Vai ai contenuti

Menu principale:

RIFUGIO BERTI

barra


Anello Vallon Popera

escursioni

Anello Vallon Popera
sentiero 122 - segnavia - sentiero 101
partenza/arrivo rifugio Berti
h 3.00

Visita alle opere della Prima Guerra Mondiale
ed escursione naturalistica per la bellezza e la varietà della fioritura alpina

Partenza dal rifugio Berti (mt.1950) sentiero 122, arrivo all'ex rifugio Olivo Sala (mt.2094), comando delle truppe di Vallon Popera durante la Prima Guerra Mondiale ( 30 minuti).
A sinistra per sentiero riadattato dal G.S.A. Alpini del Montello (segnavia 122 e
) si giunge al belvedere, punto panoramico del vallone, dove si possono ammirare i Campanili di Popera, il Monte Popera, il Passo della Sentinella, la Croda Rossa, la Pala e il Triangolo di Popera (5 minuti).
Da qui si prosegue sul Creston Popera attraverso sentieri e trincee della Prima Guerra Mondiale e si raggiunge Croda Sora i Colesei - croce lignea (mt.2303), punto panoramico sulla Val Comelico, Val Pusteria e Alpi austriache (60 minuti).
Rientrando sullo stesso sentiero per 5 minuti, al bivio a destra, si raggiunge forcella Popera (mt.2298) (tabella - segnavia 122 e
)
(20 minuti). Suggestiva la visita alle gallerie di guerra con osservatorio sulla Val Pusteria.
In discesa per il sentiero che passa sotto il Triangolo di Popera si giunge al bivio a quota 2105 dove a destra per sentiereo 124 si raggiunge il piccolo ma affascinante laghetto Popera (mt.2142) (35 minuti).
Da qui si rientra al rifugio Berti, sentiero 101 (30 minuti).


Le varie tappe dell’anello del Vallon Popera possono essere effettuate anche singolarmente:
rifugio Berti – Laghetto Popera e rientro h 1.00 - sentiero 101
rifugio Berti – rifugio Sala – Belvedere e rientro h 1.00 - sentiero 122
rifugio Berti – forcella Popera e rientro h 2.00 - sentiero 122, alla fine dei tornanti, tabella, a sinistra segn.



L'itinerario Anello Vallon Popera è un sentiero tematico parlante, progetto del CAI Veneto. Durante il tragitto si possono ricevere informazioni sul percorso e sui luoghi visitati.
Per scaricare l'App collegarsi al sito www.caiveneto.it/sentieriparlanti


Torna ai contenuti | Torna al menu